Certificazione saldatura: la qualità al primo posto

GFB è un’azienda che usa da decenni le proprie competenze e la propria passione per svolgere la lavorazione del ferro e del metallo. La qualità e la dedizione che impiega nel suo lavoro le ha permesso di ricevere molte certificazioni. Ad esempio una di queste è la certificazione UNI EN ISO 3834 “Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici”.

certificazione saldatura

Indice:

Che cos’è la certificazione UNI EN ISO 3834

La certificazione europea UNI EN ISO 3834 rilasciata da Accredia, si rivolge a chi lavora con la saldatura.

In breve, comprende le norme e garantisce i requisiti sulla qualità della saldatura per la fusione dei materiali metallici.

Vale a dire che si basa su delle regole che si trovano nel:

  • Regolamento CE 765/2008;
  • Norma internazionale ISO/EIC 17011.

Per tanto ha l’obiettivo di dimostrare un processo di saldatura controllato e affidabile.

Quindi il compito di questo certificato è semplice. Vuole assicurare il cliente sulle competenze del fabbricante di fornire un prodotto la cui saldatura è conforme.

Infine, la certificazione ha validità triennale. Se lo si desidera, la si può rinnovare per altri tre anni.

Cosa garantisce il certificato

La certificazione UNI EN ISO 3834 garantisce le abilità di chi ha ottenuto il certificato per lo svolgimento di determinati processi e in alcune sedi specifiche.

Di conseguenza si può ricevere questa certificazione prestando attenzione a specifici principi.

I criteri da seguire sono:

  • Assicurare la competenza della persona / azienda verificata.
  • Assicurare l’adesione di un giusto controllo del processo di saldature;
  • Presentare un metodo per dimostrare la capacità di fabbricare prodotti di qualità;
  • Garantire agli acquirenti la conformità e la qualità dei prodotti realizzati;
  • Specificare i requisiti di qualità per la saldatura in officine e cantieri;
  • Fornire gli strumenti necessari per valutare la destrezza di un costruttore e del personale utilizzato;
  • Verificare il metodo usato per la creazione ed il controllo dei manufatti realizzati tramite saldatura per apporto termico con e senza metallo d’apporto;
  • Assicurare che la fase realizzativa del manufatto sia fattibile. Deve rifarsi alle indicazioni contenute nel progetto;
  • L’elaborazione dei componenti deve avvenire garantendo la sicurezza di chi ci lavora e dei clienti finali.
  • Impiegare tecniche adeguate che permettano la buona qualità del prodotto.

Visita il nostro sito per scoprire quali certificazioni abbiamo ottenuto!